Hai rifatto il letto stamattina?

Ho deciso di dedicare il primo post di questo blog a una delle azioni quotidiane più semplici e allo stesso tempo più significative che possiamo cominciare a compiere se ancora non lo facciamo. Sì, sto parlando di una cosa così semplice e all’apparenza poco significativa come rifare il letto prima di uscire di casa.

Se stai continuando a leggere esiste la possibilità che tu sia incuriosito da quest’affermazione e che rifare il letto non sia una routine a cui sei abituato in questo momento della tua vita. Forse non lo è mai stato. Probabilmente hai imparato da piccolo che era uno dei compiti imprescindibili della vita casalinga e in un momento indefinito della tua vita hai deciso di ribellarti a questa consuetudine. O forse, non ricordi neanche quando o perché, hai semplicemente smesso di farlo e di farci caso. In ogni modo, non è importante come sei arrivato qui. Può interessarti sapere però che inserire quest’abitudine nella tua quotidianità, può essere il primo passo per cambiare le cose che non ti piacciono nella tua vita.

Si tratta di trovare cinque minuti di tempo (se hai scelto la formula copripiumone o sacco e lenzuolo con angoli è probabile che i minuti si riducano a due) per aprire la finestra, cambiare l’aria e riordinare la tua stanza prima di andare al lavoro, tirando su le lenzuola e rimettendo in forma il cuscino.

Così facendo creerai un momento di stacco tra il sonno che ti ha ricaricato durante la notte e la nuova giornata che stai per affrontare. Ma ti starai prendendo cura di te e della stanza dedicata al riposo e all’intimità, creando spazio per una sensazione piacevole da vivere al tuo ritorno.

Lasciare la tua stanza in ordine è anche un modo per affermare a te stesso che sei tu che governi la tua vita e non sono gli oggetti e le situazioni esterne che prendono il sopravvento su di essa. Senza che tu te ne accorga, in poco tempo, tornare a casa sarà un momento piacevole e rilassante che avrà un impatto positivo sulla tua quotidianità.

E poi, vuoi mettere la sensazione di benessere che ti può dare l’idea di cominciare la giornata avendo già portato a termine un primo impegno? 

Se non è nelle tue corde, se la mattina sei sempre di corsa o se in questo periodo sei così sovraccarico di stanchezza fisica o emotiva che dormiresti fino all’ultima ora pur di non alzarti dal letto,  prova a trovare il tempo per creare un ambiente accogliente, fresco e ordinato per te che ritorni a casa stanco dopo una giornata di lavoro. Come se qualcuno che ami ti volesse accogliere e coccolare.

Scoprirai presto che il beneficio è superiore al sacrificio e che andare a dormire diventerà più piacevole e confortante, un piccolo momento di piacere a cui potrebbe essere difficile rinunciare.

EXTRA TIP

Vuoi rendere ancora più piacevole il momento che precede il sonno?

Io ho imparato ad usare prodotti a base di olii essenziali fatti apposta per essere spruzzati sul cuscino. Sono generalmente a base di lavanda o altri olii che favoriscono il rilassamento e la sensazione di benessere. In questo momento sto usando questo spray per il cuscino rilassante de l’Occitane, a base di lavanda agrumi e geranio, spruzzarlo sulle lenzuola qualche minuto prima di andare a letto è diventato un piccolo rito da fine giornata.

E tu? Hai rifatti il letto questo mattina?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Volevo trovare il tempo giusto da dedicare al tuo lavoro e alla tua passione…oggi ho dato da mangiare ai bambini e come dici sempre tu mi sono presa del tempo per me e… per te!
    Il risultato???
    Trovo che ho sempre avuto ragione:sei nata per scrivere!mettilo fra le cose che ami perche’ solo chi ama una cosa riesce nel suo intento!
    Quello che scrivi è interessante coinvolgente e talmente quotidiano che come dici tu nn ce ne facciamo caso…e invece é bello soffermarsi sulle piccole cose di ogni giorno!
    Segui la tua strada amica mia !sono orgogliosa di te!Ale